Assolo lacustre (privé)

Unknown

Tace il lago.

Solo una voce. Quella di un sax che vibra nel cuore.

Onde di vento soffiate all’orecchio

mentre una mano carezza il mio petto.

L’aria si fa dita, il vento tocco, la voce bacio.

L’acqua vibra di calde note e si fa letto per la notte.

Tace il lago.

Trattiene il fiato e muore nel suo liquido languore.

Solo una voce. Quella di un sax che vibra nel cuore…

3 pensieri riguardo “Assolo lacustre (privé)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...