Carpineto, vini senza età

antonio-zaccheo-jr-nei-vigneti-di-montalcino

L’espressione del territorio toscano declinata nel piacere del buon bere

“Il vino dà coraggio e rende gli uomini inclini alla passione”. Così il grande Ovidio elogiava il nettare di Bacco parlando, giustamente, di passione. Quello stesso sentimento carico di energia che anima chi il vino lo produce, perché dedicarsi a tradurre i frutti della terra in piacere per il palato richiede innanzitutto un amore spassionato.

Carpineto, Azienda vinicola del cuore della Toscana, lo sa bene: passione, emozione, natura e cultura. Queste le parole chiave che identificano la filosofia imprenditoriale di Giovanni Carlo Sacchet e Antonio Mario Zaccheo i quali, nel 1967, fondarono la Carpineto motivati da un sogno: quello di produrre un Chianti Classico di livello internazionale. Un sogno ambizioso per quei tempi, una solida realtà oggi.

giovanni-sacchet-e-antonio-zaccheo-2

L’Azienda, orgoglio della Toscana

In cinquant’anni di attività, la superficie dei vigneti si è decuplicata: da 20 a oltre 200 ettari che con i loro filari ricamano di naturale bellezza le sinuose curve delle colline toscane. Attualmente l’Azienda, cresciuta adottando metodi di coltivazione e vinificazione all’avanguardia pur mantenendo un assetto familiare, esporta i suoi prodotti in 70 paesi del mondo, collezionando riconoscimenti che premiano non solo Carpineto ma l’Italia intera. Le tenute affondano le radici nella Toscana più vocata alla viticoltura, articolandosi in cinque Appodiati: Montepulciano, Montalcino, Gaville, Dudda e Gavorrano. La Tenuta di Montepulciano, con i suoi 65 ettari, vanta il vigneto contiguo ad alta densità più vasto d’Italia. Ma sono tutti terreni generosi, terreni che hanno permesso all’Azienda di puntare su una produzione qualitativamente strategica ed ecocompatibile, affiancando alle grandi etichette di rossi importanti una gamma di vini di grande personalità ma di più facile approccio. Tre sono le linee di produzione Carpineti e oltre trenta le etichette con una produzione complessiva di 3 milioni di bottiglie.

135_carpineto-barricaia_2089

Vini senza età

Il tempo, si sa, infonde al vino la sua personalità. Carpineto offre una gamma di Vini Giovani, ma anche giovanili, estremamente versatili nella piacevolezza del consumo conviviale. Tra questi, il Valcolomba Vermentino della Maremma Toscana Doc., un’armonia di fragranze primaverili che al primo sorso prende per mano e accompagna attraverso i boschi maremmani carezzati dalla brezza marina. Un bianco che si rivela ottimo come aperitivo e si esprime al meglio con primi a base di frutti di mare, pesce, arrosti e formaggi non stagionati.

Tra i Vini Giovani rossi, l’Originale Toscano I.G.T. Rosso, prodotto con uve tipiche toscane. Le sue note caratteriali gli infondono sentori floreali e vinosi tipici dei vini giovani, accompagnati però dalla raffinata eleganza dei vini maturi. La sua personalità vellutata lo rende ideale in ogni occasione.

I Vini d’annata Carpineto nascono dai vigneti ospitati nelle più storiche denominazioni toscane a base di sangiovese. Esprimono grande stile, concentrazione e complessità, come il Chianti Classico Riserva D.O.C.G. Un rosso rubino dai riflessi granata pieno e generoso, perfetto con arrosti e cacciagione.

Il Vino Nobile di Montepulciano Riserva – D.O.C.G. è una chicca: “nobile” non solo per le sue intrinseche doti di finezza ed eleganza ma anche in virtù del fatto che in origine la sua produzione era curata dalle nobili famiglie della città. Stoffa elegante e complessa adatta a cacciagione, soprattutto carne di cinghiale e formaggi stagionati.

Il Brunello di Montalcino – D.O.C.G. chiude in bellezza la gamma d’annata Carpineto. Tre anni in botte di rovere di Slavonia e oltre sei mesi di conservazione in bottiglia conferiscono a questo vino il pregio noto in tutto il mondo. Si sposa con piatti impegnati, come la bistecca alla fiorentina, mentre le annate più vecchie possono essere gustate dopo cena per il piacere della riflessione.

Le linee Dogajolo, Farnito, gli Spumanti e gli Appodiati (vini prodotti solo in grandi annate, provenienti da singoli vigneti con caratteristiche eccezionali, frutto di un lunghissimo invecchiamento) completano il ventaglio Carpineto: l’espressione del territorio toscano declinata nel piacere del buon bere.

132_carpineto_2038

Non solo vino. L’Olio Appodiato di Gaville – Oliveto “Sillano” (FI), prodotto da olive raccolte a mano e spremute a freddo, è dedicato a chi ama le forti connotazioni tipiche degli oli toscani. Il suo colore verde intenso emana un intenso bouquet aromatico e speziato, pieno, complesso con un finale lungo e persistente. Una vera festa per bruschette al pomodoro, carpaccio di pesce, insalate verdi e pinzimoni di verdure.

Una visita all’Azienda, con la degustazione dei prodotti direttamente nella culla in cui nascono, è il coronamento di un piacere tutto da provare: la Tenuta Dudda a Greve in Chianti vi aspetta.

www.carpineto.com

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...