Verde brillante

Le piante sono intelligenti?
Certo che lo sono. 
Le piante sono creature dotate di straordinarie facoltà e profonda sensibilità, infinite virtù che nulla hanno da invidiare all’intelligenza animale e umana, se rapportate alla loro sfera vitale.
Un libro di Stefano Mancuso e Alessandra Viola appena pubblicato conferma secoli di riflessioni rimaste, tuttavia, pressoché misconosciute o sottovalutate riguardo la genialità del mondo vegetale. Il libro s’intitola “Verde brillante” è edito da Giunti e lo consiglio a chi come me intuisce la preziosità di creature apparentemente semplici, in realtà follemente complesse e, soprattutto, indispensabili alla nostra stessa vita.
Infatti, le piante potrebbero benissimo vivere senza di noi, com’è stato all’origine dalla vita sulla Terra, mentre noi esseri umani e animali senza di loro ci estingueremmo in breve tempo. Eppure persino nella nostra lingua, espressioni come “vegetare” o “essere un vegetale” alludono a condizioni di vita passive, tristi e mortificate.
Quando mai! “Vegetale a chi???” Ecco, se le piante potessero parlare, sarebbe forse questa la prima domanda che ci farebbero. Ma se le piante davvero potessero parlare, saremmo noi a dover umilmente interrogare loro e, di certo, il mondo sarebbe finalmente migliore!

5 pensieri riguardo “Verde brillante

  1. L'unico modo per cercare di salvare la Terra dalle violenze urbanistiche è cominciare a capire davvero il linguaggio delle creature più silenti. Le piante hanno reso possibile la vita sulla Terra, ascoltiamole.

    Mi piace

  2. In questi giorni sto tagliando a pezzi con la motosega delle acacie che mi sono state regalate da un collega.
    Avevamo ricevuto l'ordine di tagliarle dalla Provincia per cui lavoriamo in qualità di cantonieri. C'era il pericolo che alcune di esse potessero cadere sulla carreggiata: una specie di….. guerra preventiva. Non erano tutte secche, comunque. Quando i miei colleghi vanno a tagliare alberi sui bordi delle strade, poi si spartiscono i tronchi. Anch'io ne ho beneficiato e per il prossimo inverno sono a posto.
    Tagliare una pianta viva è una cosa che disturba anche me, comunque.

    Mi piace

  3. L'anno scorso il mio Comune ha tagliato dei tigli centenari e poche settimane fa l'ASL ha fatto la stessa cosa con dei cedri. Si prova un senso d'impotenza assistendo a questi scempi inutili, nonostante le petizioni presentate per la loro salvezza.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...